Tariffa rifiuti per le utenze domestiche a Bolzano

Calcolatore tariffe 2017

Con questo calcolatore è possibile conoscere la tariffa rifiuti annuale media delle utenze delle diverse categorie.

Tariffa fissa 0,00 Euro
Tariffa base 0,00 Euro
Tariffa minima 0,00 Euro
IVA 10% 0,00 Euro
Tariffa obbligatoria* 0,00 Euro
Volume del residuo incluso 0 litri
Consumo medio di rifiuti residui 0 litri
Prezzo al litro aggiuntivo 0,00 Euro + IVA
Tariffa aggiuntiva media 0,00 Euro
Tariffa media 0,00 Euro
* da pagare indipendentemente dalla Sua produzione di rifiuti

Grazie all'esubero della tariffa degli anni precedenti, nel 2017 è stato possibile abbassare la tariffa rifiuti per le utenze domestiche di ulteriori 5,2 % (già nel 2016 la tariffa rifiuti per le utenze domestiche è stata abbassata di ca. 5,5 %). La tariffa rifiuti 2017 è stata approvata con la Delibera della Giunta Comunale No. 680 del 5 dicembre 2016.

 

Come è composta la tariffa rifiuti a Bolzano?

La tariffa rifiuti a Bolzano è una tariffa che dipende dalla propria produzione dei rifiuti residui - questo vuol dire che ogni cittadina e ogni cittadino di Bolzano può risparmiare sulla tariffa producendo meno rifiuti e effettuando una corretta raccolta differenziata. Per evitare eventuali scarichi abusivi, la tariffa rifiuti contiene anche una parte che ogni utente deve comunque pagare. Questa parte viene calcolata in base alla produzione media di rifuti per residente.

Ecco le singole componenti della Sua tariffa rifiuti con una breve spiegazione:

  • Tariffa fissa: per l'accesso al servizio, è uguale per tutte le utenze.
  • Tariffa base: comprende i costi fissi dei servizi erogati quotidianamente da SEAB sul territorio del Comune di Bolzano, come ad esempio lo svuotamento delle campane per la raccolta differenziata, la gestione del Centro di riciclaggio e dei Centri di raccolta, la pulizia delle aree verdi, lo spazzamento delle strade, lo svuotamento dei cestini stradali, la raccolta e lo smaltimento di rifiuti abbandonati ecc. Per le utenze domestiche, la Tariffa base è calcolata sul numero delle persone che secondo le iscrizioni anagrafiche occupano l'abitazione.
  • Tariffa minima: Al fine di evitare ogni forma di scarico abusivo, il Regolamento comunale prevede l'addebito di un quantitativo minimo di rifiuti residui pro capite annuo. Tale quantità minima per persona è fissata nella misura del 60 % della quantità di rifiuti residui che nell'anno precedente è stata prodotta in media per persona.
  • Tariffa aggiuntiva: determinata sulla base dei superamenti dei volumi minimi del rifiuto residuo.
 

Domande frequenti

Come si attiva l'addebito diretto SEPA?

L'addebito diretto SEPA è il sistema più comodo e semplice per pagare le fatture SEAB perché, anche in caso di assenza prolungata o di mancato recapito della fattura (per cause impreviste), Le dà la sicurezza che i pagamenti saranno effettuati in tempo, evitando l'addebito degli interessi di mora. L'attivazione è semplicissima!

Scarichi il modulo del mandato di addebito diretto SEPA (per clienti privati e/o commerciali), lo compili e ce lo invii per e-mail o fax o lo consegni personalmente allo sportello SEAB competente (Bolzano o Laives):

La Sua banca le fornirà tutti i dati necessari per la compilazione del modulo.

Come risparmiare sulla tariffa rifiuti?

Alcuni consigli utili per ridurre il numero degli svuotamenti del residuo:

Gestire responsabilmente il proprio contenitore del residuo significa:

  • esporre sul punto di raccolta solo bidoni pieni, perché ogni volta viene contato il volume totale del bidone.
  • in caso di movimentazione/bidoni su strada: se non deve essere movimentato o svuotato, collocare sul bidone in modo ben visibile un avviso, che indichi: “Prego non svuotare/movimentare”.
  • se un condominio ha più bidoni a disposizione, riempirli uno dopo l’altro, e portare al punto di raccolta solo il bidone pieno.
  • compattare bene i rifiuti, in modo che occupino meno spazio possibile nel bidone del residuo.

Fare una corretta raccolta differenziata:

  • separare accuratamente tutti i materiali riciclabili e buttare nel bidone condominiale solo rifiuti non differenziabili.
  • consegnare al Centro di riciclaggio tutti i rifiuti consentiti (es.. imballaggi in Tetra Pak, oggetti in plastica, rifiuti elettrici, ingombranti, ferro, legno, ecc.).

Produrre meno rifiuti (residui):

  • scegliere prodotti senza imballaggio o con imballaggi in materiale riciclabile (carta, cartone, vetro).
  • bere l’acqua del rubinetto, evitare prodotti usa e getta, scegliere sempre confezioni formato famiglia.

Come posso controllare quando e con che frequenza viene svuotato il mio cassonetto del residuo?

Nel nostro Portale clienti online è possibile controllare in qualsiasi momento gli svuotamenti registrati del cassonetto del residuo della Sua casa/condominio/azienda. Si registri al portale seguendo le istruzioni di registrazione (è necessario indicare il codice del servizio e il codice cliente, entrambi riportati nell'ultima fattura rifiuti che ha ricevuto).

Quando ricevo la bolletta rifiuti?

I clienti domestici ricevono in totale 3 bollette per la tariffa rifiuti all'anno:

  • nel primo semestre: la prima bolletta in acconto, con riferimento al periodo gennaio-maggio 2016;
  • nel secondo semestre: la seconda bolletta in acconto, con riferimento al periodo giugno-ottobre 2016;
  • in primavera dell'anno successivo: una bolletta che contiene gli ultimi due mesi dell'anno ed il conguaglio dell'intero anno.

I clienti non domestici ricevono in totale 4 bollette all'anno per la tariffa rifiuti:

  • aprile: la prima bolletta in acconto, con riferimento al periodo gennaio-aprile;
  • agosto: la seconda bolletta in acconto, con riferimento al periodo maggio-agosto;
  • dicembre: la terza bolletta in acconto, con riferimento al periodo settembre-dicembre;
  • in primavera dell’anno successivo: la bolletta che contiene il conguaglio dell'intero anno.

Gli acconti vengono calcolati sul 90 % del volume conferito l'anno precedente, rapportato al periodo della bolletta. Nella bolletta di conguaglio viene verificato se durante l’intero arco dell’anno sia stata superata la quantità di rifiuti inclusa nella tariffa minima. L'acconto calcolato per ogni singolo quadrimestre (90 % della produzione rifiuti dell'anno precedente) verrà ricalcolato su base annua.

I clienti che hanno bisogno di una spiegazione sulla loro fattura o credono che la loro fattura contenga errori, sono invitati a recarsi presso gli sportelli SEAB di via Lancia, per ricevere chiarimenti. Vista la complessità del calcolo, non è possibile fornire informazioni telefoniche.

Non ho ricevuto la bolletta della tariffa rifiuti. Cosa devo fare?

Se non ha ricevuto una bolletta della tariffa rifiuti, può richiederne una copia in ogni momento. Scriva un'e-mail a info@seab.bz.it indicando nome, codice cliente ed indirizzo. Le spediremo al più presto una copia della fattura.

In caso di ripetuti problemi di recapito, controlli se la Sua cassetta delle lettere reca il nome corretto ed è accessibile a tutti (senza necessità di farsi aprire da qualcuno o suonare alla porta d'ingresso). 

Per evitare problemi con il puntuale pagamento delle fatture, Le consigliamo di attivare l'addebito diretto SEPA presso la Sua banca. Può trovare ulteriori informazioni in allegato ad ogni fattura e nella sezione Fatture rifiuti Bolzano o Fatture rifiuti Laives.

Credo che nella mia fattura rifiuti ci sia un errore. Cosa devo fare?

L'importo della fattura dipende da molti fattori: numero di familiari che risultano associati alla Sua utenza, numero di unità abitative e di persone residenti nel Suo condominio/casa, numero di svuotamenti registrati del contenitore del residuo del Suo condominio/casa, ecc. (per le imprese: superficie, categoria commerciale, ecc.) Purtroppo, a causa della notevole complessità dei calcoli, per telefono non possiamo fornire informazioni o chiarimenti sulla fattura. Per domande o dubbi riguardanti una fattura, quindi, La invitiamo a recarsi personalmente agli sportelli SEAB. I nostri addetti dedicheranno tutto il tempo necessario per controllare a fondo la Sua fattura e, se necessario, apportare correzioni al sistema. Il personale allo sportello è a Sua disposizione anche per semplici chiarimenti sulla corretta lettura della bolletta. 

Come posso pagare le bollette/fatture SEAB e ricevere rimborsi?

Le bollette o fatture di SEAB S.p.A. possono essere pagate entro la data di scadenza indicata in bolletta, nei seguenti modi:

  • con un mandato per addebito diretto bancario o postale (SEPA), attivato anteriormente alla data di emissione della fattura stessa - scarica modulo;
  • presso uno sportello bancario usando il tagliando bancario "freccia";
  • presso un qualsiasi sportello postale usando il bollettino postale allegato;
  • gratuitamente con bollettino "freccia" presso tutti gli sportelli della Cassa di Risparmio presenti sul territorio comunale di Bolzano;
  • online collegandosi al sito www.poste.it;
  • tramite home banking, indicando nella causale di versamento come primo elemento il numero della bolletta, presente sulla prima pagina della bolletta stessa (es.: 2016/07/XXXXXX).

Estremi bancari: Cassa di Risparmio - IBAN: IT78 F060 4511 6000 0000 0090 900 

 

Rimborsi: le bollette a credito saranno rimborsate dalla SEAB nei seguenti modi:

  • se attivato l‘addebito bancario diretto (SEPA) a mezzo bonifico;
  • se non attivato l‘addebito bancario diretto (SEPA), a mezzo bonifico, su richiesta scritta del cliente con indicazione delle coordinate ban­carie complete (IBAN) - scarica modulo di richiesta;
  • importi di piccola entità verranno conguagliati nella fattura successiva.

Prima di effettuare il rimborso, SEAB S.p.A. si riserva di verificare se tutte le fatture precedenti risultano pagate.

 

Scadenze e ritardi di pagamento

Il pagamento delle bollette deve essere effettuato entro il termine di scadenza indicato sulla bolletta medesima. In caso di mancata regolarizzazione delle fatture, SEAB emetterà un sollecito di pagamento, con invito al saldo entro il termine di 10 giorni di calendario dalla data di ricevimento del sollecito. Le spese di sollecito verranno addebitate sulla successiva fattura. Per il ritardato pagamento delle bollette verranno applicati gli interessi di mora pari al tasso ufficiale di riferimento maggiorati di 5 punti percentuali, con un importo minimo di € 5,00. Gli interessi di mora decorreranno dalla data di scadenza della bolletta.

Sono proprietario di un locale sfitto/non utilizzato. Devo comunque pagare la tariffa rifiuti?

La tariffa minima obbligatoria è dovuta anche se il locale e le aree non vengono utilizzati purché risultino predisposti all’uso. I locali per abitazione si considerano predisposti all’utilizzo se allacciati almeno ad uno dei servizi a rete (acqua, gas, elettricità). I locali e le aree a diversa destinazione si considerano predisposti all’uso se allacciati ai servizi a rete come sopra, di impianti, attrezzature e, comunque, quando risulti rilasciata licenza o autorizzazione per l´esercizio di attività nei locali ed aree medesimi. Per beneficare di questa riduzione della tariffa occore presentare:

  • bollette di energia elettrica per un anno solare, con un consumo medio giornaliero sotto 1 kW